Massimo&Marzia Sacconi

Massimo Sacconi e Marzia Bandini nascono a Firenze e qui si laureano in Architettura nel 1981.
Massimo Sacconi
Nel 2007 vince il concorso Innovation & Design Award con il prodotto Q3Pro di AEC Illuminazione.
Nel 2004 partecipa al Concorso Nazionale per un apparecchio di illuminazione denominato Luci su Via Veneto indetto dal Comune di Roma –Assessorato LLPP e Man.Urb.
Dal 2003 collabora con L’Università degli Studi di Genova prof. Federico Delfino e Prof. Andrea Morini per l’integrazione del programma P.I.G. ,progettato per Autostrade per l’Italia S.p.a., con un software di progettazione illuminotecnica delle gallerie autostradali.
Nel 2001 partecipa alla costituzione della società di Ingegneria Industrial Design Progetti S.R.L. dI Firenze come direttore tecnico e coordinatore per la progettazione.
Nel 2001 inizia la collaborazione come progettista illuminotecnico per la società Autostrade per l’Italia S.p.a. realizzando la “valutazione della luminanza di soglia” seconda la norma UNI 11095 di tutte le 518 gallerie in esercizio e per la maggior parte progettando anche l’impianto di illuminazione.
Dal 1996 al 2000 è responsabile tecnico del laboratorio di misure elettriche della “Servizi & Qualità Toscana S.R.L.” di Campi Bisenzio (FI), che si occupa per le verifiche di sicurezza sugli apparecchi di illuminazione in conformità per la marcatura europea CE in regime di assicurazione della qualità, secondo le norme UNI EN 45001 e riconosciuta dagli istituti europei NEMCO e IMQ.
Nel 1995 è relatore al seminario patrocinato dalla general elettric che ha per tema “I tecnopolimeri e le lampade nell’illuminazione residenziale civile e nell’auto”.
Nel 1993 in collaborazione con la Sovrintendenza Ai Monumenti dell’opera della Metropolitana Di Siena ha realizzato l’illuminazione della Biblioteca Piccolomini e del Duomo di Siena.
Nel 1986/1987 all’Universita’ di Ingegneria di Firenze in collaborazione col docente di cattedra Dott. Prof. Ing.Masotti e la Targetti Sankey Spa,ha condotto un programma di ricerca sugli abbagliamenti ed il confort visivo nell’illuminazioni degli edifici
Nel 1984 gli viene conferito il premio “rifletto e cambio” indetto dalla società General Electric Plastic S.p.a. con la seguente motivazione “felice connubio fra la ricerca di soluzioni estetiche nuove e l’utilizzo di caratteristiche tecniche dei materiali”.
Nel 1982 sulla rivista di arredamento e architettura Gran Bazaar viene pubblicata la sua tesi di laurea.
Dal 1981 svolge attività di progettista di apparecchi di illuminazione curandone soprattutto il design fino alla stesura dei disegni esecutivi per la messa in produzione. Collabora come progettista con le seguenti ditte: AEC Illuminazione S.r.l., Conchiglia S.p.a, EviStyle S.r.l., Fabbian S.r.l., Masca S.r.l.,Osram S.p.a., I Guzzini S.p.a., Targetti Sankey S.p.a., General Electric Plastic S.p.a., General Electric Lighting S.p.a., Tubosider S.p.a., 3M Italia S.p.a, Siteco Gmbh, Electrolux S.p.a.. Si occupa anche di progetti illuminotecnici, i più significativi sono:
- Per la Soc. Autostrade Spa, ha seguito il progetto per l’illuminazione della galleria “CAMILLINI” tratto autostradale Firenze-Bologna A1.
- Per la Soc. Autostrade Spa, ha seguito il progetto per l’illuminazione della galleria “Banzole” tratto autostradale Milano-Roma A1.
- Per l’ANAS (Ente Nazionale per le Strade) compartimento della Viabilità per il Veneto, ha seguito il progetto per l’illuminazione e la ventilazione della galleria “Anime” S.S. n°346 del Passo del Pellegrino.
- Per l’ANAS (Ente Nazionale per le Strade) compartimento della Viabilità della Campania, ha seguito il progetto per l’illuminazione della galleria “Monte Pergola” raccordo autostradale Salerno-Avellino.
- Per l’ANAS (Ente Nazionale per le Strade) compartimento della Viabilità della Calabria, ha seguito il progetto per l’illuminazione della galleria “Crocetta“.
- Per ACEA (Società Elettrica Romana), ha seguito il progetto per l’illuminazione del sottovia “ Lungotevere in Sassia “.
- Per ACEA (Società Elettrica Romana), ha seguito il progetto per l’illuminazione dell’interconnessione “Parcheggio Gianicolo” viabilità esterna.
- Per ACEA (Società Elettrica Romana), ha seguito il progetto per l’illuminazione del “Lungotevere Mellini”.
- Per la Repubblica di S. Marino, ha seguito il progetto per l’illuminazione del sottovia “Mellin”.
- Per la Repubblica di S. Marino, ha seguito il progetto per l’illuminazione del sottovia “Dogana”.
- Per Ministerio De Obras Publicas Cileno Direccion General de Obras Publicas, ha seguito il progetto per l’illuminazione della galleria “Lo Prado”.
- Per Ministerio De Obras Publicas Cileno Direccion General de Obras Publicas, ha seguito il progetto per l’illuminazione della galleria “Zapata”.
- Per Ministerio De Obras Publicas Cileno Direccion General de Obras Publicas, ha seguito il progetto per l’illuminazione della galleria “Magramagra”.
- Per Autostrade Norvegesi – OSRAM DULF, ha seguito il progetto per l’illuminazione della galleria autostradale “Bijorg Tunnel” a Drammen
- Per Autostrade Norvegesi – OSRAM DULF, ha seguito il progetto per l’illuminazione della galleria autostradale “Oslo Fiord Tunnel” a Oslo.
- Per il Comune Di Madrid – Area de Gobierno de Urbanismo,Vivienda e Infraestructuras, ha seguito il progetto per l’illuminazione dell’ Enlace M-30 con A-3.
- Per il Comune Di Madrid – Area de Gobierno de Urbanismo,Vivienda e Infraestructuras, ha seguito il progetto per l’illuminazione de la conexion del paseo de Santa Maria de la Cabeza con la A-3, correspondiente al By-Pass Sur del la M-30.
- Per il Comune Di Madrid – Area de Gobierno de Urbanismo,Vivienda e Infraestructuras, progetto per l’illuminazione della remodelacion del la Calle Costarica Y plaza de Josè Maria Soler y sus entronques con la M-30.

Marzia Bandini
Nel 2007 vince il concorso Innovation & Design Award con il prodotto Q3Pro di AEC Illuminazione.
Nel 2004 partecipa al Concorso Nazionale per un apparecchio di illuminazione denominato Luci su via Veneto indetto dal Comune di Roma –Assessorato LLPP e Man.Urb.
Dal 2001 entra a far parte dello studio ID Industrial Design S.a.s. come socio accomandatario e svolge attività di progettista di apparecchi di illuminazione curandone soprattutto il design fino alla stesura dei disegni esecutivi per la messa in produzione. Collabora come progettista con le seguenti ditte: AEC Illuminazione S.r.l., Siteco Gmbh, Conchiglia S.p.a, Fabbian S.r.l., Masca S.r.l., Acrilux S.r.l., 3M Italia S.p.a., Osram S.p.a., Electrolux S.p.a..
Dall’anno scolastico 1982/83 fino all’A.S.1999/2000 presta servizio ininterrottamente come insegnante di Ed.Tecnica e di Ed.Artistica,presso la scuola media legalmente riconosciuta”Pio X Artigianelli”.
Dall’A.S 1991/92 ininterrottamente fino all’A.S. 1999/2000 ricopre l’incarico di Vicepreside della scuola media “Pio X Artigianelli”.
Nell’A.S.1981/82 presta servizio in qualità di insegnante non di ruolo nella materia di Ed. Tecnica nelle seguenti scuole medie statali: II° Scuola Media Statale Di Bagno A Ripoli e alla Luigi Pirandello.
Dal novembre del 1981 al febbraio del 1982 presta servizio alle dipendenze dell’Amministrazione Comunale come disegnatore non progettista non di ruolo Q.F.VIII° livello (D.P.R.810/80 ).
Nel 1982 sulla rivista di arredamento e architettura Gran Bazaar viene pubblicata la sua tesi.
Negli anni 1979/81 partecipa alle esposizioni di modelli a tema sul design, per la galleria “Memorie e Lughi del XX° Secolo” di Firenze del gruppo Alchimia di Milano.
Nel 1979 partecipa al concorso “Inventare una Copertina” realizzato dalla rivista Modo per una mostra itinerante per l’Italia.
Nel 1978 partecipa al concorso “Annual Arango International Design Competition”, i disegni e i prototipi realizzati sono stati esposti al Low Art Museum University of Miami.
Negli anni 1975, 1976, 1977,1978, 1979 presta servizio presso l’Ente Pubblico ACI di Firenze come impiegata straordinaria.

Logo Fabbian

Welcome to Fabbian international website

Fabbian is also available for the North America market: click here to visit the North American website